BookTrailer del mese

mercoledì 9 ottobre 2013

Irma Panova Maino ospite a "scritturati" - l'intervista a cura di Vincenzo Monfregola

INCONTRO CON IRMA PANOVA MAINO
a cura di Vincenzo Monfregola

Irma Panova Maino ospite al salotto letterario "scritturati", un'autrice dalle molteplici risorse, sensibilità e generosità spiccata. Irma da svariati anni si regala ai lettori con personaggi che rispecchiano quel lato umano indispensabile per le proprie scelte. Un'autrice impegnata soprattutto nel web, infatti Irma dal febbraio 2012 fonda "Il Mondo dello Scrittore", dedica tempo e spazio a tutti gli autori esordienti ed emergenti cercando di dare loro la possibilità di promuovere quanto svolgono per passione.

Ciao Irma, sono veramente felice di averti nostra ospite, sei un'autrice di talento e da tale riesci a regalarti ai lettori con storie singolari, i tuoi libri hanno il sapore del misterioso e nonostante i tuoi personaggi sono leggermente "fuori" le schematiche disegnate dall'apparente normalità, tu riesci a dare loro un'anima. Di quali colori vestono i protagonisti dei tuoi libri?
Innanzi tutto ciao Vincenzo e grazie dello spazio che mi stai dedicando. Di quali colori vestono i miei protagonisti? Beh, di tutta la gamma prevista dalle tonalità che vanno dal bianco al nero, eccetto il rosa e tutte le sfumature pastello in genere. In sostanza amo i caratteri forti, caratteri che abbiano precise connotazioni e che siano ben delineati. i miei protagonisti amano e odiano senza mezze misure, si donano e si negano con la stessa determinazione e uccidono senza provare sensi di colpa inutili.

Essere un "autore" lo si riconosce come?  
Difficile dare una risposta a questa domanda. Io credo che sia un fattore soggettivo, ognuno applica un proprio metro di misura per determinare il proprio successo e il proprio sentirsi “arrivato”. Tuttavia un buon punto di partenza potrebbe essere determinato dalla pubblicazione della propria prima opera, in fin dei conti fino a quando non esiste un libro con il nostro nome scritto in copertina, venduto su qualche scaffale, materiale o virtuale che sia, non è possibile applicare la definizione di autore. Questa, se vogliamo, è la spiegazione più tecnica, quella più emotiva deriva dalle convinzioni personali di ogni “autore”.

Diverse sono ad oggi le tue pubblicazioni, ma Irma quando si scopre autrice?
Davvero lo sono? Caspita, potevano dirmelo però! A parte gli scherzi, il mio stato emotivo nel volermi definire un'autrice non si è ancora ben consolidato. Nonostante tutto, nonostante i libri pubblicati, le soddisfazioni, i vari riconoscimenti che ricevo (soprattutto da persone totalmente sconosciute) e il fatto che io abbia già ricevuto i primi proventi dai diritti d'autore, non riesco assolutamente a paragonarmi a nomi ben più affermati del mio e già appartenenti al pantheon letterario. Provate a immaginare un evento con ospiti d'onore Umberto Eco e Irma Panova Maino... Irma chi? Ecco, appunto, stona ed è del tutto normale che sia così. Ad ogni modo, per rispondere alla tua domanda, la mia passione per la scrittura risale al giurassico, a quando piccola tredicenne in fasce scrissi il mio primo racconto e credimi, a quei tempi scalpellare la pietra non fu per niente facile. L'avvento del computer ha notevolmente facilitato Il mio potermi esprimere in questo campo e da allora le dita non fanno altro che volteggiare sulle tastiere, da un computer all'altro.


Come dicevamo nella presentazione che ha aperto il nostro incontro, da febbraio 2012 hai fondato "Il Mondo dello Scrittore", vuoi parlarcene?
Il Mondo dello Scrittore è nato quasi per caso, inizialmente aprendo un gruppo su facebook. Un gruppo che non raccogliesse solo il mio operato o le mie promozioni personali, ma che potesse diventare una vetrina aperta e gratuita per tutti coloro che volessero un po' di visibilità. Tuttavia fin troppo presto compresi quanto fosse inutile un'azione del genere se non fosse stata organizzata in modo diverso. Abbiamo una vaga idea di quanti gruppi esistono su facebook a contenuto letterario? Gruppi nei quali le persone si iscrivono, mettono il proprio post e se ne vanno senza nemmeno sapere se qualcuno si degnerà mai di guardare quel post? Ebbene, a che serve? Quanti di voi si soffermano realmente a leggere la promozione del libro di un altro? Pochi... pochissimi... Per questo il Mondo dello Scrittore voleva essere qualcosa di diverso e grazie al sostegno giornaliero del mio compagno Andrea Leonelli e di Elisabetta Bagli, carissima amica, è stato possibile realizzare un progetto diverso. Dunque non solo un gruppo come tanti su facebook, ma un circuito vero e proprio che oggi comprende due blog, due pagine fan (sempre su facebook), diversi profili sui social network più importanti e svariati altri collegamenti con blogger disponibili. Inoltre i “nostri” autori vengono e verranno ancora coinvolti in svariati contest che organizziamo appositamente, i quali permettono di portare I nomi dei partecipanti fra le primissime pagine dei vari motori di ricerca. Il tutto è assolutamente gratuito. Le nostre promozioni sono intese per aiutare tutti gli esordienti e gli emergenti che necessitano di una promozione, ma soprattutto necessitano di quell'aiuto e quel sostegno che noi agli inizi non abbiamo avuto.

Cosa ti spinge a regalare spazio e tempo, a dedicarti ad altri autori?
Bella domanda... tenendo conto che noi non ne ricaviamo assolutamente nulla dal punto di vista econimico e che dobbiamo anche suddividere il nostro tempo con il lavoro “vero”, oltre che con il resto della vita quotidiana, rispondere diventa un esercizio arduo. Personalmente sono spinta dall'impellente bisogno di alleviare le pene degli altri (chiamasi sindrome della crocerossina), evitate dunque di manifestare un qualsiasi disagio in mia presenza, per favore, potrei diventare pericolosa, e questo mi porta a cercare di dare ad altri quelle opportunità che agli inizi difficilmente gli esordienti possono avere. Prima o poi avrò il mio monumento... e speriamo che i piccioni non vi facciano visita troppo spesso.

Volendo raccontare Il tuo percorso di autrice, cosa ne forma "lo stile" e cosa "il corpo" se dovessi scriverne un racconto?
Lo stile è del tutto personale. Il corpo deriva dall'esperienza. Per quanto i miei romanzi siano sempre incentrati su un tema sovrannaturale, tendo comunque a raccontare un “qualcosa”che conosco, che sia un'emozione, un fatto reale, una persona particolare. Dunque il corpo diventa spesso condivisibile e altrettanto spesso i lettori riescono a provare realmente ciò che voglio trasmettere. In quanto allo stile, mi dicono che riesco a descrivere scene e situazioni in modo “filmico”, ovvero come se stessi realmente narrando un'immagine che vedo, quasi trasmettendola direttamente negli occhi del lettore. 

Scegli tre colori e ad ognuno di essi attribuisci un aggettivo che ci aiuta a conoscere Irma.
Rosso gocciolante. Blu profondo. Argento lunare.

Quale dei tempi riesce a vestirti meglio e perché?
Il presente. Su ciò che è già stato non ho alcun potere, su ciò che sarà devo ancora lavorare e dunque mi resta il presente. Il presente è ora. Adesso. A che serve crogiolarsi nella propria memoria? Passando il proprio tempo a rimpiangere o ricordare cosa avremmo potuto fare o cosa avremmo potuto dire? Tutto questo è già avvenuto e tutto ciò che possiamo fare è evitare di ricommettere gli stessi errori. In quanto al futuro, guardare sempre avanti, senza mai soffermarsi su quanto sta avvenendo sotto il nostro naso fa perdere la visione della realtà e impedisce di fatto di godersi ciò che si ha in quel momento.


Se ti chiedessi di presentarmi i tuoi libri cosa mi scriveresti per ognuno di loro?
Le Cronache dal Mondo Parallelo, pubblicate da Edizioni Esordienti Ebook, raccontano le vicissitudini di esseri sovrannaturali, quali vampiri, licantropi, elfi e demoni alle prese con esponenti di razze diverse. In talune occasioni gli eventi portano il mondo umano a intersecarsi con quello sovrannaturale, creando situazioni paradossali in cui i due universi messi a confronto scoprono di desiderare e cercare le stesse opportunità che la vita può offrire. Ovvero sentimenti veri e reali, emozioni in grado di riportare calore negli animi e ridare speranza laddove solo l'oscurità pare prendere il sopravvento. Scintilla Vitale propone, in modo piuttosto bizzarro, un triangolo amoroso scaturito dal connubio fra l’umana Carrie, il vampiro Reese e il licantropo Devlin. La trama miscela sentimenti ed emozioni piuttosto complessi, portando i protagonisti a dover compiere scelte difficili, risultando essere alla fine decisioni estremamente umane. Ne Il gioco del demone ritroveremo uno dei protagonisti del precedente libro, Devlin il licantropo, alle prese con un particolare partner: un demone incantatore femmina che, per quanto si presenti in una forma umana decisamente insolita, riserva delle sorprese notevoli. Angmar, questo è il nome del demone, porrà Devlin di fronte a se stesso, ai suoi dubbi e alle sue convinzioni, costringendolo a rivedere completamente la propria visione della vita. Il terzo libro della serie, Le Risonanze della Folgore, si snoderà fra tradimenti e complotti di ogni genere, eventi che porteranno i protagonisti della storia, Elsphet Signora degli Elfi e Ryan principe vampiro, verso scontri continui, fino ad arrivare all’esplosiva conclusione finale. Nei prossimi capitoli della serie ritroveremo alcuni dei personaggi già incontrati, scoprendo ciò che ognuno di essi brama realmente e quanto è disposto a sacrificare di se stesso per raggiungere lo scopo. Oltre a questi tre libri ho anche pubblicato con Montecovello edizioni Il peccato di Rennahel, proponendo un tema piuttosto umano e attuale, così come solo il razzismo riesce a essere, facendolo però vivere attraverso dei protagonisti totalmente diversi dalla razza umana. Dunque la mia crociata “pro mostri” prosegue incessantemente, sottolineando ancora una volta che non sono sempre i mostri a essere le creature più terrificanti.

Bene Irma siamo giunti al termine di questa piacevole intervista, io saluto i lettori e saluto te ringraziandoti del tempo che hai concesso per darci la possibilità di conoscerti, di solito lasciamo chi ci ha letti sinora con un omaggio dell'autore, tu cosa ci regali?
Vi lascio due ebook, scaricabili gratuitamente, i quali comprendono tutto quanto è stato realizzato dai membri del Mondo dello Scrittore nel corso dell'anno precedente nei contest 7 giorni di follie e Poesie Fast.

2 commenti:

  1. Brava Irma. si ricordi che aspetto il quarto episodio di Storie dal Mondo Parallelo!

    RispondiElimina